Il Super Kit del primo giorno di scuola.

Ferragosto è appena passato e il tuo pensiero vola già al primo giorno di scuola?


Forse perché anche tuo figlio quest’anno affronterà il fatidico passaggio alla scuola dell’obbligo (che poi questa definizione incute già terrore: “Obbligo”).

Vogliamo quindi, noi Wonder Mamme, arrivare impreparate al più importante appuntamento dell’anno? Giammai!

Eccoti quindi il dettaglio del Super Kit che sarà fondamentale per iniziare la scuola con tutto il materiale richiesto dalle principali scuole italiane:

1) La cartella. Da sempre l’acquisto più importante e allo stesso tempo difficile da fare. Ce ne sono di mille tipologie ma da qualche anno si preferisce il trolley al classico zaino sulle spalle perchè, con il tempo, agevola il trasporto di pesanti libri, ma attenzione perché il manico che lo trascina spesso è ancora più pesante. Fai la scelta giusta e, se andrà portato sulle spalle, attenzione che le spalline siano imbottite e regolabili.

Le cartelle sono disponibili di tutti i personaggi dei cartoni animati, dei film di animazione e storie di avventura. Si illuminano, si espandono, cambiano forma e nascondono altri   “Pseudo utili” strumenti per lo studio (occhio a non farsi fregare).

I costi non sono per niente bassi, i più gettonati si aggirano sui 70/80€ e anche di più. Se non si hanno grandi pretese (non parlo di qualità, ma del brand che lo zaino pubblicizza) è possibile scendere intorno ai 50€.

2) L’astuccio. Il mitico scrigno a 3 ante depositario di pennarelli, matite colorate, righello, forbici con punta arrotondata, temperino, gomma e colla stick. Anche in questo caso la scelta è ampia e in base al gusto del nostro bambino. I prezzi vanno dalle 12€ alle 20€. In grassetto ti ho evidenziato il materiale che, se non presente nell’astuccio, dovrai acquistare separatamente.

3) La bustina. Si potrebbe pensare ad un doppione dell’astuccio ma non è così. Lei contiene semplicemente la Matita (le maestre indicheranno esattamente quale), la gomma (Bianca perché spesso quella dell’astuccio cancella poco e male) e il temperino (quello con serbatoio per evitare di sporcare ovunque).


Ce ne sono di due tipi, la classica con zip e apertura dall’alto e una versione un po’ più grande (meno economica) con apertura laterale che permette di avere subito davanti agli occhi il suo contenuto. Consiglio quest’ultima, più pratica.

I costi non sono elevati anche se naturalmente tutto dipende dall’eventuale personaggio animato che la decora e/o brand. Indicativamente si va dai 5€ della bustina classica ai 15€/20€ per l’altra versione.

4) Grembiule. Non tutte le scuole lo prevedono e, quando presente, può essere richiesto di vari colori (nero, bianco, blu, rosa…). È utile per salvaguardare i vestiti e per far sentire i bambini tutti parte dello stesso gruppo. Uguali anche se ognuno con la propria personalità. Ho notato negli anni che il costo è notevolmente cresciuto soprattutto in relazione al tipo di decorazione stampata o cucina su di esso. Allo stesso tempo però suggerisco di controllare bene le promozioni fatte da diversi centri commerciali perché si trovano molte occasioni.

I prezzi: dai 10€ ai 18€ cad, spesso ci sono promozioni sull’acquisto di più capi e soprattutto su quelli senza stampa. In questo ultimo caso puoi pensare di prendere, a parte, una toppa del personaggio preferito dal bambino e stirarla o cucirla sul grembiule. Io ho speso 5€ a grembiule grazie ad una promozione fatta presso un centro commerciale Auchan.

5) Diario o Quadernino. Anche in questo caso dipende dalle scuole. Nel nostro istituto abbiamo adottato il quadernino al posto del diario. In ogni caso sono ancora piccoli e non sanno leggere quindi eviterei un ulteriore peso e adotterei il più leggero, anche come prezzo.

Con 6/7€ si trovano ottimi diari mentre i quaderni i ovviamente costano molto meno.

6) Cartelletta rigida. Viene richiesta per raccogliere le schede dei primi compiti. Con Massimo 2€ si ha un buon prodotto.

7) Quaderni. Ogni anno ha la sua rigatura! Lo sapevi? Carrefour fino a qualche tempo fa ci aiutava capire quale quaderno acquistare se ci ritrovavamo nel reparto scuola con un mega punto di domanda sulla testa.

Per la prima elementare servono i fogli a quadretti da 10mm, quelli a righe sono il tipo 0A. Attenzione però perché potrebbero esserci richieste particoli da parte delle maeste, quindi meglio attendere le loro indicazioni ufficiali. Ad ogni modo i quaderni vengono venduti spesso in pacchi da 5 o più quindi non rimarrai senza per un bel po’.

8) La Matita. Lei, quella con la M maiuscola. Colei che per prima lo avvicinerà alla scrittura. Nei primi anni solitamente è richiesta la 2B con la mina morbida perchè aiuta nel primo approccio alla scrittura senza affaticare la mano. Anche qui attendi l’elenco ufficiale delle maestre. I prezzi variano in base alla marca ma inizialmente preferirei una matita di buona qualità. La scatola da 12 varia dai 2€ agli 8€.

9) Sacchetta. Nella maggior parte degli istituti ha inizio anche la ginnastica in palestra quindi sarà necessario munirsi di sacchetta per lasciare a scuola un paio di scarpe da tennis.

Ultime dritte:

– su  matite, pennarelli, gomme etc appiccica tanti simpatici adesivi con il nome del tuo bambino. Così si eviterà il rischio di confondere il materiale con quello degli altri.

– Acquista un copri zaino per i giorni di pioggia soprattutto se il tuo bambino, come mia figlia, andrà a scuola con il Pedibus (non sai cos’è? Ne parlerò in uno dei prossimi articoli!!Rimani connessa)

– Non esagerare anche se sei super emozionata (anche io!!) e vuoi che tutto sia perfetto (anche io!!). L’elenco della scuola è molto importante.

Il Super Kit è completo. O no…..hai caricato la macchina fotografica per ricordare per sempre il suo PRIMO GIORNO DI SCUOLA? Manca meno di un mese!😁

 Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *