Ti scatterò una foto – Emozioni da ricordare

Ormai possiamo scattare foto con qualsiasi dispositivo mobile, da qualsiasi angolazione e stamparlo con la velocità della luce. Il ricordo diventa realtà in pochi secondi.

Non vogliamo perdere nemmeno un attimo di quello che viviamo, nemmeno un ricordo e, per paura di dimenticare o solo per il desiderio di far rivivere attimi trascorsi con i familiari, la nostra mano si trasforma in un apparecchio fotografico integrata al cellulare.

Le foto sono il nostro storytelling quotidiano, non possiamo più farne a meno.

Quando aspettavo la mia seconda figlia, Emma, ho pensato che avrei voluto vivere la mia gravidanza sotto un punto di vista diverso, avevo bisogno di vedermi da fuori, nel bello di essere mamma.

Chiacchierando con le mamme al corso pre-parto ho scoperto che si stavano informando per fare un servizio fotografico presso una fotografa che anche io conoscevo, Oriana Longo di Emozioni in Pixel. Ho curiosato un po’ sul suo sito e, vedendo le foto delle altre mamme, mi sono immediatamente immedesimata ed emozionata.

All’inizio mi sentivo in imbarazzo e avevo paura di riscoprirmi un barilotto anziché una bella mamma in dolce attesa quindi ho atteso le prime foto delle mie compagne di corso. Erano favolose, solari, divertite…..belle.

Ho deciso che anche io volevo quel ricordo e, a dire la verità, ero dispiaciuta di non aver avuto la stessa l’idea anche quando attendevo Aurora.

Oriana fa questo lavoro da anni e sa come prendere noi mamme in continua lotta con l’ormone capriccioso.

Ci siamo subito trovate, mi ha messa a mio agio consigliandomi di portare qualche oggetto simpatico e dei vestiti che mi facessero sentire bene ma anche che potevano essere spiritosi, poi a tutto il resto avrebbe pensato lei.

E così è stato e il risultato sono state 2 ore di puro divertimento e risate, immagini che rimarranno nella mia memoria e in quella della nostra famiglia.

Non mi sono mai sentita brutta, fuori posto e ho scelto insieme a lei le foto che più mi piacevano riscoprendomi spiritosa e bella, avvolta dalle curve della gravidanza, dal sorriso di chi osserva quella pancia pensando “chissà se ti stai divertendo anche tu come me!”.

Naturalmente a ruota mi hanno seguito le altre mamme del corso pre-parto, perché in fondo è bello prendersi un po’ in giro in un momento in cui pensi che la trasformazione che sta avvenendo al tuo corpo possa renderti strana agli occhi degli altri.

Sono felice di aver preso questa decisione e la sfoggio ancora con orgoglio anche se sono passati già 2 anni e ora sono le mie figlie che non vedono l’ora di entrare nel magico mondo della “modella per un giorno”.

Essere mamma è meravigliosamente bello e non dobbiamo mai vergognarci del nostro corpo, ma sorridere mostrando che quelli sono 9 mesi magici.

Grazie Oriana!

 Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *